La recensione: Ristorante AQUA di Varigotti

23 02 2014 (6)                 Varigotti  – AQUA  -  Via Aurelia 46 – Tel. 019 748754

www.aquadivarigotti.it

C’è un doppio ingresso, uno verso il locale vero e proprio, l’altro verso la spiaggia. Volete, a prezzi invariati, un tavolo sulla sabbia a 5 metri dallo sciabordio dell’onda? Prenotatelo! Magari sarà anche l’unico tavolo in spiaggia e vi sentirete dei principini tra cielo luna e mare!

Avete un tacco 12 e preferite un rassicurante terrazzino, largo poco più di un metro antistante la rena? Ebbene, come me potreste anche “godere” di inattesi ma innocui “avantindré” di due ineffabili “lalle” che, abitando il terrazzino dell’alloggio del condominio adiacente,  previo educatissimi “Permette Grazie Scusi”, hanno fatto anche quattro “Tornerò”. Ovvero,  aperto il cancello del loro terrazzino,  hanno transitato quattro volte dietro alla mia sedia per portare a spasso il cagnolino e il coniglietto: una scenetta esilarante che ha finito per ricordarmi un personaggio di Govi che si avvale perentoriamente dei suoi sacrosanti diritti di passaggio,  strainfischiandosene  di rompere i “migliori organi”, in questo caso ai clienti del ristorante.

Volete invece accomodarvi tranquilli sotto un ampio gazebo a spicchi, dall’aria molto caraibica, con arredi minimalisti ma ben intonati all’aria “popularchic” del  borgo miliardario?  Ecco per voi lo spazio di charme aperto a due lati con tavoli in legno decapato bianco, rustiche “careghe” senza cuscini, tovaglie passanti bordeaux, stoviglierie e cristallerie di giusto tono adeguate alla qualità dei cibi. In ogni caso al mezzodì l’imperativo è di portare gli occhiali da sole. La sera basteranno le luci complici del soffitto a piramidine.

Con Francesco Fortunato, già alla Scaletta di Noli (se ricordo bene il nome di quel locale), Paolo Massobrio si complimentò scrivendo che è un “Giacimento del Gusto” è, in effetti, l’emblema del gusto qui si trova ovunque, non soltanto nel piatto! In carta sette antipasti (da 14 a 16 euro), tra i quali “la Caprese di mare che ho immaginato mangiando la Mozzarella ad Amalfi” (c’è scritto proprio così in carta). Oppure anche una misteriosissima “Minestra maritata a nostro modo di vedere”. Fate parlare Fortunato, chiedetegli il  piatto degli otto Paccheri Vicidomini alla Scarpariello e vi racconterà (brevemente) con calorosa bonomia, fatti che daranno anima al piatto (peraltro buonissimo di suo)!AQUA 25 8 2016 (22) - Copia Certo sono anche invitanti gli Scialatielli in salsa di limone con tartare di gamberi…, del resto è difficile la scelta tra l’intera dozzina di primi piatti invitanti (da 11 a 15 euro), che hanno grande “anima partenopea”, ma anche ligure in certi altri. Nei secondi (dai 16 ai 22 euro) potreste “accontentarvi” del piatto di Gamberoni “nostrani”, sempreché non preferiate gli “Involtini di carne della signora Argentina della tradizione campana”. Al dessert la carta molto ermeticamente titola “Gran Tour Dessert”: occorre fidarsi: ce la farete a finire anche questo bendidio.

A latere della Carta principale, compare ne compare anche una con una ventina di pizze e focacce, dai 5 ai 12 euro, che ho visto servire a diversi tavoli: prometto di assaggiarle e riferire al prossimo passaggio.

Propongono un vino “della casa” a 6,50 euro;  la carta vini offre comunque una cinquantina di etichette di buon nome per apprezzare le quali occorre il giusto tempo ma non (troppo) danaro.

In carta è scritto anche:AQUA 25 8 2016 (5) - Copia e, in effetti il servizio qui, senza paludamenti fuori luogo, è gentilissimo, non assillante, capace e professionalmente votato al cliente.

Ma insomma, dovrà pur esserci un difetto! Alzi la mano chi non ne ha. L’aperitivo, che credevo gentilmente offertomi  ”per ingannare l’attesa dei commensali”, mi era invece stato soltanto “consigliato” e quindi me lo son poi ritrovato sul conto, unitamente a 8 euro di coperto per quattro persone. Ma non fa nulla; con un bicchiere di  di Rhum Vigia Gran Reserva 18 anos AQUA 25 8 2016 (28) pagato 10 euro, ho concluso in bellezza una serata estiva fronte mare, mentre s’alzava  una galeotta falce di luna che ai “diversamente giovani” poteva ricordare delle atmosfere tipo   Buscaglione, Di Capri,  Buongusto  etc  …..   Veniteci presto prima che finiscano del tutto le serate estive…