Archivi categoria: Articolo

Aereoporto di Nizza: ora c’è il servizio di parcheggiatore per la vostra auto.

All'arrivo all' aeroporto date le chiavi dell' auto al parcheggiatore, che penserà a tutto. Ve la riconsegnerà al vostro ritorno, con il motore già acceso, all'uscita del terminal.

Alla partenza:

Il VALET DE PARKING vi dà il benvenuto in una posizione contrassegnata. Confermare l'appuntamento di ritorno e il veicolo è curato.

Il VALET DE PARKING parcheggia il tuo veicolo nei parcheggi ufficiali dell'aeroporto della Costa Azzurra.

Sulla via del ritorno: Il veicolo è il più vicino possibile al terminale, 15 minuti dopo l'atterraggio. L'importo del vostro parcheggio è incluso nel servizio.

Disponibilità. Sette giorni alla settimana. Prenotazione fino a 24 ore prima della partenza.  Accesso alla presentazione della conferma dell'ordine (stampa o smartphone). Condizioni per l'accesso all'area di consegna del veicolo: fino a 10 minuti prima dell'orario dell'appuntamento.

Informazioni e dettagli sul seguante link: https://reservation.nice.aeroport.fr/Booking/itemsearch.aspx?domaineid=5&utm_medium=EMAIL&utm_source=ACA&utm_campaign=VALETPARKINGFR&utm_term=VALETPARKINGFR

 

“Scisma” nel Prosecco? Attenzione ai prezzi, in confronto agli Spumanti Metodo Classico e agli Champagne !

Prosecco e ChampagneScontro nel mondo del vino veneto sulla denominazione “Prosecco”. La Confraternita di Valdobbiadene avvia una petizione per chiedere lo scorporo della Conegliano Valdobbiadene dal sistema Prosecco. Per il Consorzio di Tutela: “Si ha tutto il diritto di rinunciare al termine Prosecco, ma senza denigrare il lavoro degli altri”. Così ne scrive su Il Golosario Paolo Massobrio, unendosi ai molti quotidiani che riportano la notizia.

A me pare che il Prosecco abbia avuto il grande merito di far “scoprire” ai giovani le “bollicine”, cosa mai avvenuta adeguatamente con gli Spumanti Metodo Classico. Per contro, gli Champagne, sin dalle eccessive rimanenze precedentemente tesaurizzate per le vendite previste ma non realizzate nell’anno 2000, non hanno più aumentato i prezzi  che oggi risultano addirittura bassi. Sempre a scaffale i Petit Récoltant propongono molti “base” tra i 15 e 20 euro. Non sarà che il Prosecco cominci a costare troppo !

Le percentuali di costi e guadagni validi mediamente per i ristoranti francesi

Guadagno cuochiI conti francesi al ristorante sono più elevati di quelli italiani. A volte quasi sfrontati. Ma sono giustificati oppure no? Ecco, da Hotellerie et Restauration, un interessantissimo studio a chiarimento delle percentuali di costi che gravano sui ricavi medi dei ristoranti in Francia. Il link è il seguente:

https://www.lhotellerie-restauration.fr/journal/gestion-marketing/2019-07/fiche-pratique-les-ratios-et-indicateurs-de-gestion-en-chr.htm

Carlin chiede di piantare un albero per ogni Italiano…

alberipngNella mia infanzia lo facevamo già con la scuola, per la Festa degli Alberi; poi recitavamo loro anche delle poesie. Ora è Carlin Petrini che insieme allo scienziato Mancuso e al vescovo di Rieti chiede di piantare 60 milioni di alberi, uno per ogni italiano.

Una facile  proposta sognatrice  che può essere accettata dal cuore ma non dalla ragione. Ve l’immaginate quanto costerebbe piantare un numero di alberi pari alla popolazione del vostro comune?  Sarebbe anche risolto alla radice il problema della disoccupazione…! Ma valà…  Però se tornasse la Festa degli Alberi e lo facessero gli alunni delle scuole elementari, l’idea sarebbe mica male, anche sotto l’aspetto educativo?!

Olio d’Oliva Dop Riviera Ligure: Cinque nuovi soci nel Ponente Ligure

olio

Nuovi associati entrano a far parte degli EVO Dop Riviera Ligure. Per il Ponente essi sono:

L’Azienda Agricola Bassan di Pompeiana.

l’Azienda Agricola Cà Sottane di Borgomaro. Che ha anche un agriturismo con ristorante.

La Amoretti & Gazzano di Diano Borganzo.

La Cooperativa Olivicola di Arnasco.

La Amerio Andrea, con il suo “Olio delle Alpi”, tra Ortovero e Pietra Ligure.

Dettagli e particolari sul seguente link:

https://www.italiaatavola.net/olio/olio/2019/9/5/olio-d-oliva-dop-riviera-ligure-sette-nuovi-soci-per-consorzio/62620/

Ginevra peggio di Napoli ?!?! Si, secondo la classifica delle partenze in ritardo negli aereoporti europei

I peggiori aereoporti d’Europa secondo una classifica alla rovescia. Il primo è il peggiore e l’ultimo è il migliore… Infatti nella colonna a destra sono elencate le percentuali dei voli partiti puntualmente: tutti gli altri sono partiti in ritardoin ritardo…

Nazione

Aeroporto di partenza

% Voli on-time

1

Grecia

Mykonos (JMK)

47,1%

2

Portogallo

Ponta Delgada (PDL)

52,4%

3

Portogallo

Lajes (TER)

54,4%

4

Grecia

Santorini (JTR)

56,1%

5

Italia

Malpensa (MXP)

58,6%

6

Gran Bretagna

Londra Gatwick (LGW)

59,2%

7

Grecia

Atene (ATH)

60,3%

8

Italia

Venezia (VCE)

61,1%

9

Slovenia

Lubiana (LJU)

61,5%

10

Portogallo

Lisbona (LIS)

62,1%

11

Germania

Francoforte (FRA)

63,3%

12

Croazia

Spalato (SPU)

63,4%

13

Croazia

Zagabria (ZAG)

63,6%

14

Croazia

Pola (PUY)

65,0%

15

Croazia

Ragusa (DBV)

65,6%

16

Svizzera

Ginevra (GVA)

66,1%

17

Austria

Vienna (VIE)

66,8%

18

Gran Bretagna

Bristol (BRS)

67,2%

19

Germania

Berlino Tegel (TXL)

67,3%

20

Germania

Colonia/Bonn (CGN)

67,7%

21

Francia

Parigi Charles de Gaulle (CDG)

67,8%

22

Germania

Monaco (MUC)

68,1%

23

Svizzera

Zurigo (ZRH)

68,1%

24

Gran Bretagna

Edimburgo (EDI)

68,5%

25

Gran Bretagna

Londra Heathrow (LHR)

68,5%

26

Gran Bretagna

Birmingham (BHX)

69,3%

27

Germania

Hannover (HAJ)

69,4%

28

Olanda

Amsterdam (AMS)

69,5%

29

Croazia

Zara (ZAD)

70,2%

30

Belgio

Bruxelles (BRU)

70,2%

31

Ungheria

Budapest (BUD)

70,3%

32

Gran Bretagna

Londra-City (LCY)

70,4%

33

Gran Bretagna

Inverness (INV)

70,7%

34

Svezia

Stoccolma-Arlanda (ARN)

70,8%

35

Italia

Napoli (NAP)

71,2%

36

Germania

Amburgo (HAM)

71,4%

37

Italia

Firenza (FLR)

72,0%

38

Portogallo

Madera (FNC)

72,4%

39

Repubblica Ceca

Praga (PRG)

72,5%

40

Germania

Düsseldorf (DUS)

73,2%

41

Gran Bretagna

Manchester (MAN)

74,0%

42

Italia

Roma Fiumicino (FCO)

74,1%

43

Gran Bretagna

Belfast (BFS)

74,7%

44

Spagna

Barcellona (BCN)

74,7%

45

Germania

Stoccarda (STR)

74,9%

46

Danimarca

Copenaghen (CPH)

74,9%

47

Svizzera

Basilea-Mulhouse-Friburgo (BSL)

75,1%

48

Portogallo

Porto (OPO)

75,2%

49

Norvegia

Oslo (OSL)

75,4%

50

Gran Bretagna

Jersey (JER)

75,6%

Comenti e delucidazioni più dettagliate sono sul sito dal quale ho tratto la tabella di cui sopra: https://www.italiaatavola.net/turismo/tendenze-e-servizi/2019/9/9/peggiori-aeroporti-d-europa-mykonos-maglia-nera-malpensa-5/62642/