Archivi categoria: Eventi

“Les 100 Chefs”, della rivista Le Chef. La giuria dei cuochi ha votato così i suoi colleghi.

A votare i migliori chef del mondo sono stati … i migliori chef del mondo che siano almeno bistellati o tristellati Michelin. Nella edizione 2019 in corso a Montecarlo allo Chefs World Summit, che continua sino a domani, tra i premiati ci sono ben 30 chef francesi.  Nei primi posti ci sono " Mauro Colagreco di Mentone, Christophe Baque di Le Castelet e Arnaud Donkele di Saint Tropez.  Tra gli Italiani, Bottura che era al 57° posto lo scorso anno, quest'anno è stato escluso.  Mentre Nadia Santini si è piazzata al 26° posto e Enrico Crippa al  36°, Massimo Alajmo al 48°.

MilanoWineWeek, dal 6 al 13 ottobre. Ecco il programma dettagliato.

musement.comDal 6 al 13 ottobre la città sarà animata da un palinsesto con oltre 300 eventi che coinvolgono

.                                                             ( credito foto: Musement)

sempre più luoghi e punti d’interesse della città. Masterclass, degustazioni, seminari, aperitivi e tanti altri eventi a Palazzo Bovara, nei vari Wine Districts  e in tutti i locali convenzionati. Per leggere il programma dettagliato il link è il seguente: https://milanowineweek.com/programma-eventi-vino-milano/

Il Lycée Hotelier de Nice, cerca allievi del 1971 per celebrare i prossimi i 50 anni

Lycée ancien NiceNel 1971 un certo numero di felici giovanotti, lasciò il Lycée Hotelier di Nizza (foto d’epoca) per entrare nel mondo del lavoro. Questi anni dell’adolescenza  facevano parte della “Promozione Negresco” e hanno generato le molte carriere qua e là per il mondo. Oggi, molti di gli ex allievi sono pensionati…  Il Lycée oggi tenta di raccogliere il maggior numero possibile di ex-alumni di questo tempio della formazione alberghiera perché vuole organizzare un incontro nel 2021 per i 50 anni della nostra entrata nel mondo del lavoro. L’appello in teressa anche ci ha collaborato con qualcuno di loro all’epoca. L’invito è di contattare  Monsieur Yves Liboa  Tel.  0762732897

Badalucco: il BISTROT DELL’ULIVO FESTEGGIA 10 ANNI.

L'illustrazione di Silver per il Bistrot dell'Ulivo 2019

Si ripete sabato 13 LUGLIO  (Badalucco, Regione Ortai, ore 18:00) l’ormai tradizionale rituale del Bistrot dell’Ulivo (Spremitura a freddo, pensieri in libertà), riflessione seriosa e scanzonata che da dieci anni  con numerosi nomi del mondo dello spettacolo, dell’imprenditoria, della cultura, del giornalismo, radunati da Franco e Rossella Boeri Roi.

Il Bistrot dell’Ulivo ha l’ambizione di indurre a riflettere, sotto secolari piante di ulivo, circa le difficoltà dell’agricoltura in generale e nel ponente ligure in particolare, e di valorizzare i giovani che proseguono le tradizioni famigliari o tornano a fare agricoltura. Il tema in discussione in questa decima edizione sarà “10 anni di Bistrot: cosa è successo ai personaggi, cosa è successo ai premiati, cosa è successo nel mondo“.

Parteciperanno come sempre tanti amici di Franco e Rossella, personalità quali l’architetto Stefano Boeri, Michele Serra, Carlin Petrini, Oscar Farinetti e tanti altri . Molto attesi gli interventi de L’Ora Canonica (Pippo Bessone, Claudio Dadone, Luca Occelli). Animazione di Antonio Silva, presentatore della Rassegna della canzone d’autore Premio Tenco. Locandina  2019 di Guido Silvestri, (Silver), il papà di Lupo Alberto.

L’attestato di stima verrà quest’anno consegnato a Silvia e Matteo Oliva, dell’Azienda agricola “La fontana dell’Olmo”, di Agaggio
(Molini di Triora). Gestiscono un agriturismo dove propongono ristorazione (a Agaggio) e ospitalità (in località Drego), fattoria didattica e escursioni guidate. “La fontana dell’Olmo” è un’azienda
agricola multifunzionale, che coltiva, in modo naturale e senza
l’utilizzo di prodotti chimici, frutta e verdura utilizzate nel punto ristoro. Silvia e Matteo allevano animali, tra cui le pecore brigasche e la mucca cabannina (entrambe razze liguri in via di estinzione), capre camosciate delle Alpi ed un asino di nome Garibaldi, oltre che animali di bassa corte come conigli e galline. Sono anche Fattoria sociale della Regione Liguria: ospitano settimanalmente ragazzi di comunità psichiatriche con cui svolgono lavori in campagna seguendo il ciclo delle stagioni. Hanno ricevuto il riconoscimento del premio regionale Coldiretti “Oscar Green 2017″ nella sezione “AgriYou” dedicata appunto al sociale.

L’Azienda agricola “La fontana dell’Olmo” entra così a far parte dell’elenco di coloro cui il Bistrot dell’Ulivo riconosce stima e riconoscenza: Az. Agr. La Cascina di Arzene (pastorizia), Antica distilleria Cugge (estratti per profumi), Az. Agr. Castellarone (erbe officinali), Consorzio Valle Argentina (associazione di produttori), Consorzio Moscatello di Taggia (viticoltori), Antica Distilleria Guglielmi (fiori di arancio distillati), Az. Agr. Poggio di Marò (zafferano di Triora), Az. Agr. Fam. Caviglia (orticoltura.

Uliveti Aperti, una bella iniziativa promozionale per la Liguria! Ne sapevate qualcosa?

uliveti PietrabrunaLa prima edizione dell’iniziativa di OLIVETI APERTI organizzata dal Consorzio di Tutela Olio Dop Riviera Ligure, ha ricevuto molta attenzione da parte dei partecipanti.  Verso la coltivazione tradizionale degli uliveti liguri, verso il mondo dei muri in pietra a secco e quant’altro contraddistingue la Liguria rispetto ad altre regioni dove l’olivicoltura è più facile e addirittura meccanizzabile. 

Gli eventi sono stati promossi addirittura con incontri formativi a Milano (da Filippo La Mantia);  a Torino (da Giuseppe Lisciotto a Les Petites Madeleines);  a Bologna (da Emanuele Petrosino de I Portici );  infine  a Treiso (da Maurilio Garola del La Ciau del Tornavento).

Però, purtroppo,  l’impressione è che, a parte il mondo degli organizzatori, dei partecipanti e dei convitati, tutti ovviamente interessati alla buona riuscita dell’iniziativa, la notizia e i suoi echi, non sono arrivati quanto sarebbe stato opportuno al grande pubblico dei consumatori italiani e, tanto meno, stranieri …   Che peccato!