Archivi categoria: zibaldone in libertà

Vacanze: In Italia + 32 % il noleggio di auto esclusive.

lamborghini HuracanIl 41% dei noleggi è fatto da clienti italiani, poi russi (15% del totale), poi statunitensi (7%),  brasiliani (6%) e britannici (5%). 

Le preferenze sono per il Suv ( 42%), poi le sportive (24%) e le cabrio (15%). La durata media è 9 giorni. I modelli più richiesti? Range Rover Sporto, Maserati Ghibli, Porsche 911, Lamborghini Huracan. (Notizia tratta da Business People)

7 pensieri negativi che rubano la felicità…

C’è un sito che a me non piace molto,  perché sa troppo di antiche papaline e tricorni da prete, ma che stavolta ha pubblicato un pezzo su un tema che per qualcuno potrebbe essere utile ripassare ogni tanto, soprattutto nei momenti di sconforto… Se volete darci una occhiata il link è il seguente:

https://it.aleteia.org/2018/02/19/7-pensieri-negativi-che-rubano-la-felicita/

Fine legislatura? Saltano provvedimenti riguardanti il “nostro mondo”

parlamento

“La fine della legislatura lascia in sospeso molte leggi, dal pane alla pasta agli home restaurant. Tra i provvedimenti che non sono andati a buon fine si contano quello sugli home restaurant (bloccato da un provvedimento dell’Antitrust), quello sul pane fresco e decongelato, oltre a tutto il pacchetto sull’etichettatura in parte mai approvato da Bruxelles e che comunque rischia di saltare in toto dal 2019 con l’entrata in vigore delle norme europee”. E’ uno stralcio del pezzo scritto su Il Golosario di Paolo Massobrio.

Macron esalta la LAICITA libera, anche di dialogare con qualunque religione.

“Il 21 dicembre scorso il Presidente Francese ha ricevuto i capi delle religioni presenti in Francia, non per un incontro ufficiale, ma per una discussione libera su diversi argomenti: il laicismo, la scuola, l’accoglienza dei migranti, le leggi sulla bioetica, l’islamismo. L’incontro è durato più di due ore. Il vicepresidente della Conferenza episcopale francese, monsignor Pascal Delannoy, ha parlato di «un clima di dialogo, di vero dialogo, in piena franchezza». Ogni anno, come da tradizione, il capo dello Stato riceveva i leader religiosi per lo scambio degli auguri a Capodanno. Ma si trattava di un incontro molto formale, con un discorso del presidente della Repubblica; non un vero «dialogo».  Una significativa apertura verso una «laicità del dialogo», che riconosce alle religioni il diritto di esprimersi su tutti gli argomenti che interessano i cittadini, mettendo in luce la responsabilità sociale dei leader religiosi e dei credenti. Macron, infatti, parla di una «laicità di libertà».   E’ uno stralcio di un significativo articolo comparso su La Stampa, di cui al seguente link: http://www.lastampa.it/2018/01/23/vaticaninsider/ita/nel-mondo/come-cambiano-in-francia-i-rapporti-tra-stato-chiesa-e-religioni-ciuN07pp9zkP16ngWGUW8J/pagina.html