Imperia: il ristorante Dalla Padella alla Brace

Imperia

DALLA PADELLA ALLA BRACE

Via Ospedale 31

Tel 0183 294159

www.dallapadellaalla brace.com

Scrivono sui loro biglietti:” A pranzo un ristorante per chi lavora e mangia fuori casa, la sera per una cena intima o conviviale. Piatti della tradizione, cucina mediterranea casalinga, cucina su pietra lavica a vista”. Che aggiungere? In verità alla sera del mio passaggio la pietra lavica non era in funzione, ma era il 30 dicembre, serata gelatissima e prevedibilmente “morta”, mentre sorprendentemente il locale era quasi completo: un segno di un indirizzo “che va”… Ho assaggiato uno splendido brandacujun con datterini confit e salsa di Taggiasca (€ 8), gnocchi di patate con porri, fonduta l’alpeggio ligure, con un plus dato dall’aggiunta di scorzette di limone nella giusta dose (€ 13). A seguire un pescato alla ligure con patate olive e pomodorini, ma confit, e bagna cauda, ma leggera (16 euro). Per il fine pasto la scelta più interessante è stata, data la stagione, quella dei formaggi (selezione Guffanti ed altri validissimi). Il servizio, nonostante l’assenza dei titolari, ha curato la sala senza cedimenti, con il giusto afflato verso clienti assai eterogenei. Il vostro critico, più per “scuola” che per scelta ha studiato un po’ la carta vini chiedendo poi: “Non avete Champagne?” – “No, riusciamo a lavorare con bollicine italiane”: ecco facilmente creata quel cordiale coinvolgimento che ha reso veniale le tovaglie e tovaglioli di carta, i tavoli assai vicini e, loro incolpevoli, anche qualche vociare di clienti festanti “fatti così”, frequente in un ambiente per famiglie, amici. E’ un rifugio per golosi abituali a prezzi da amici, come d’altronde anche quelli della ben fornita carta vini. Da tornarci presto, per provare gli altri piatti in carta !

Alassio: ristorante La Locanda dell’Asino

IMG_5301

Alassio

Locanda dell’Asino

Via Ignazio dell’Oro 4

Tel. 0182 648 071

www.lalocandadell’asino.it

 

Negli ultimi due anni la cucina “in crescendo” di Giorgio Servetto ha conquistato nuovi clienti e Guide Nazionali di ristoranti, tanto da trovarla con un sonoro 15 sull’ultima Guida dell’Espresso appena uscita. E’una cucina di ricerca senza abbandono della tradizione ma con guizzi di fantasia che, nei miei ripetuti passaggi e assaggi, ho incredibilmente trovato sempre riusciti. Il CARPE DIEM de La Riviera di questa settimana è quindi la sua nuova Carta d’Autunno che prevede ben tre menu Degustazione a € 32 (tre portate e sorbetto)- € 42 (quattro portate e sorbetto) – € 55 (cinque portate e dessert). Ma questa volta della corposa carta voglio insolitamente citare solo tre primi di pasta: i cappellacci in sfoglia integrale farciti di pinoli e olive Taggiasche, zuppa di triglia di scoglio con triglia arrosto; – i tortelloni di funghi con sanguini trifolati, patata liquida, salsiccia di coniglio al timo, mandorle tostate; – i tortelli di sfoglia di cacao e caffè farciti di cernia e mascarpone, spuma leggera all’aglio di Vessalico, ricci di mare. Ci sono poi altre 22 proposte invitanti, nonché una decina di dessert dei quali, in questa stagione sceglierei la crespella allo zafferano farcita di castagne e crema salsa ai cachi, castagne caramellate. Il servizio è “giusto”, il locale è anche più calmo che in estate, la carta vini ha grande scelta e qualità. Mi pare che basti e avanzi per metterlo presto in agenda con un punto esclamativo!

BOOM DI ISCRITTI AGLI ISTITUTI ALBERGHIERI

da Italia a Tavola: L’Editoriale di Alberto Lupini:

20 ottobre 2014 11:00
Boom delle scuole alberghiere,  ma poi che succederà?
La politica e le istituzioni, nonostante le molte chiacchiere, non fanno nulla per sostenere il settore, ma i giovani italiani sembrano vederci un futuro positivo. Parliamo del mondo della ristorazione, dei bar e dell’ospitalità in genere. Lavori che oggi rappresentano l’obiettivo o il sogno di molti adolescenti, al punto che quasi uno su dieci è iscritto alle scuole alberghiere. Un percorso formativo che ha registrato un boom di iscritti e che si pone (considerando le diverse tipologie esistenti) al secondo posto dopo i licei, col 9,3% del totale delle iscrizioni al primo anno delle scuole secondarie.
Tanto interesse per l’alberghiero dovrebbe generare ottimismo e una conferma per quanti vedono nel turismo e nella filiera agroalimentare una nuova occasione di sviluppo del Paese. Purtroppo occorre usare il condizionale perché abbiamo il timore che dietro la scelta di molti giovani ci sia solo una grande illusione mediatica e non già una garanzia di lavoro e di sviluppo. Continua a leggere

Onorificenza a Gloria Rossi del ristorante Antiche Terme di Pigna

CASTELVITTORIO : La signora Gloria Rossi,
dal 1964 ai titolare dei fornelli dell’ Antiche Terme di Castelvittorio, non è
andata al Quirinale a ritirare dalle mani del Capo dello Stato una benemerenza
FIC Federazione Italiana Cuochi. Il prestigioso Attestato le è stato
consegnato, a sorpresa, mercoledì 15 ottobre dal Presidente Francesco
Ammirati  nel corso di una bella serata “in famiglia” al ristorante La
Viassa di Dolceacqua che ha preparato un menù degno dell’occasione.

cimg7468

23-27 ottobre: Olio Roi al Salone Internazionale del Gusto-Terra Madre

(www.salonedelgusto.it), grande passerella internazionale dei piccoli produttori di qualità, in programma a Torino (Lingotto-Fiere). “Ci saremo anche quest’anno – spiega Franco Boeri Roi – come sempre, sin dalla prima edizione. Faremo assaggiare i nostri oli, porteremo con noi anche il primo olio della stagione 2014-2015, appena iniziata”. Continua a leggere

Truffe al ristorante

Stanno aumentando i casi di truffatori che riescono a non pagare al ristorante. Vanno a fumare fuori prima del dessert, portano fuori il bambino uscendo a turno e lasciando al tavolo loro borse vuote giacche/stracci e giocattoli del piccolo, “giocano” con card di credito, ecc… Se capita a qualche ristorante, sarebbe bene che questo avvertisse i colleghi “suoi pari” del circondario. Comunque se lo comunicherà a me,  mi tengo a disposizione per diramare un allerta immediato a tutti i ristoratori dei quali io ho l’ e-mail.