Archivi categoria: inconsuetudini

Dormire “à la belle étoile”, sotto le stelle, nella bolla acchiappa-sogni…

bubblehoteld (1)Ad Allauch, vicino a Marsiglia, c’è un albergo un po’ insolito.  La sistemazione è in una bolla interamente  trasparente di metri quattro di diametro per tre di altezza  ”Attrappe-rèves” (acchiappa-sogni) che consente di veder il bosco del parco di 15 mila mq. circostante e la volta stellata del cielo. Ovviamente il tutto in sicurezza e comfort. Per saperne di più il sito è il seguente:  https://www.attrap-reves.com/fr/pack-dormir-bulle-pck/?c5-pack-nuit-insolite-under-the-stars

Il Lycée Hotelier de Nice, cerca allievi del 1971 per celebrare i prossimi i 50 anni

Lycée ancien NiceNel 1971 un certo numero di felici giovanotti, lasciò il Lycée Hotelier di Nizza (foto d’epoca) per entrare nel mondo del lavoro. Questi anni dell’adolescenza  facevano parte della “Promozione Negresco” e hanno generato le molte carriere qua e là per il mondo. Oggi, molti di gli ex allievi sono pensionati…  Il Lycée oggi tenta di raccogliere il maggior numero possibile di ex-alumni di questo tempio della formazione alberghiera perché vuole organizzare un incontro nel 2021 per i 50 anni della nostra entrata nel mondo del lavoro. L’appello in teressa anche ci ha collaborato con qualcuno di loro all’epoca. L’invito è di contattare  Monsieur Yves Liboa  Tel.  0762732897

Non ci sono vini italiani tra i 50 vini più costosi del mondo: evviva !?!

vino1)Non ci sono vini italiani nella top 50 dei più costosi al mondo, ma alle etichette tricolore Wine-Searcher dedica una classifica ad hoc, la “Most Expensive Italian Wine”che elenca  i prezzi medi di migliaia di etichette, sul mercato con almeno quattro delle ultime dieci annate e presenti su almeno 5 shop online. Ecco l’elenco dei primi 10 italiani, tutti toscani e piemontesi:

1° – Barolo Riserva Monfortino di Giacomo Conterno, online (in media 1.083 euro).

2° – Masseto (678 euro)

3° – Brunello di Montalcino Riserva Case Basse di Gianfranco Soldera (627 euro).

4° – Brunello di Montalcino Riserva di Biondi Santi (491 euro)

5° – Barolo Etichetta d’Artista di Bartolo Mascarello (426 euro)

6° – Testamatta Colore di Bibi Graetz (409 euro)

7° – Vin Santo di Montepulciano Occhio di Pernice di Avignonesi (406 euro)

8° – Barolo Piè Franco Otin Fiorin di Cappellano (394 euro)

9° – Sorì San Lorenzo di Gaja (387 euro)

10°-Barolo Riserva Villero di Vietti (378 euro)

Sono tutti vini Toscani e Piemontesi, che dominano le prime 25 posizioni, dove troviamo due sole eccezioni: il Montepulciano d’Abruzzo di Valentini e l’Amarone di Dal Forno Romano.

L’articolo completo è sul sito di WINE NEWS al seguente link:

https://winenews.it/it/e-il-romanee-conti-il-vino-piu-costoso-al-mondo-in-italia-il-monfortino-di-giacomo-conterno_397218/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=winenews-1&utm_content=la-prima

Ponente Ligure: luglio e agosto: parrebbe un meno 30-40 % di turisti ?!

DSCN4741Le statistiche ufficiali non lo hanno ancora evidenziato, ma nel Ponente Ligure tutti lo abbiamo percepito: in luglio e agosto ci sono meno turisti dello scorso anno, sia in provincia di Savona che, ancor più, in provincia di Imperia e specificatamente a Sanremo.  Basta sfogliare un portale di annunci o domandare ad una agenzia che tratti case vacanza: al 9 di agosto di agosto si trova ancora posto per ferragosto nelle case vacanza , sulle spiagge c’è sempre posto, così come nei ristoranti; insomma c’è meno “gente in giro” Lo confermano le associazioni dei Balneari (che parlano di un meno 30/40 per cento), si lamentano anche icommercianti etc etc . In un articolo di Andrea Fassone intervista i responsabili delle associazioni di categoria su La Stampa del 04/08/2019 e le dichiarazioni confermano quella sensazione che non era difficile da percepire.

In un albergo francese è il cliente che stabilisce quanto pagare la camera.

In Francia, a Rhouen, i clienti dell’HRouen downloadotel De L’Europe, soltanto per alcune camere , pagheranno la cifra che vorranno …. In un mondo con stuoli di facce di bronzo come il nostro,  direi che l’iniziativa non durerà a lungo… La notizia completa è sul seguente link: https://www.lhotellerie-restauration.fr/journal/hotellerie/2019-07/a-rouen-les-clients-de-l-hotel-de-l-europe-paient-ce-qu-ils-veulent.htm

Vino stravagante, un vino che … non ha mai visto la luce…

vino al buiogDi cose stravaganti il mondo del vino ne ha viste non poche, ma dalla Slovenia ne arriva una che ancora non si era mai vista. “Untouched by Light”, il vino che non ha mai visto la luce. Si tratta di bollicine, Chardonnay, prodotte dalla cantina Radgonske Gorice nella regione slovena della Gornjia Radgona, ed è fatto usando gli occhiali per la visione notturna, poi viene fatto invecchiare in bottiglie nere a prova di luce, in una cantina completamente nera, per tre anni. E, ovviamente, si consiglia di servirlo totalmente al buio. (da Wine News)