Archivi categoria: Il Mondo dell’Olio

“ASSAPORA LA RIVIERA” promuoverà eventi di assaggio, accordi commerciali etc… per le Cooperative Agricole

IMG_20191108_103606Organizzare eventi di assaggio, creare occasioni di incontro con soggetti intermediari, arrivare ad accordi commerciali per qualificare maggiormente la vendita dei prodotti delle Cooperative Agricole, aiuti per la promozione e lo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali: questi gli obiettivi principali di “Assapora la Riviera” (*).

Partecipano ad “Assapora la Riviera” le società cooperative agricole Agricoltori Riviera dei Fiori (Maixei), ORO Liguria e Oleificio Sociale Dol Va Pre.

I prodotti da cui parte il progetto “Assapora la Riviera” (“Taste the Italian Riviera”) sono tre, altri potranno aggiungersene durante il cammino: l’olio extravergine di oliva DOP “Riviera Ligure – Riviera dei Fiori”, le olive taggiasche in salamoia, i vini DOC del ponente ligure.

“Assapora la Riviera – spiega Stefano Roggerone, presidente provinciale Cia Imperia – è una iniziativa che nasce per presentare ai consumatori un paniere di prodotti di eccellenza, di cui le filiere cooperative sono garanti di qualità. Allo stesso tempo, vuole favorire processi di riorganizzazione all’interno delle singole filiere e tra le singole filiere, al fine di creare sinergie in grado di accrescere la competitività dei soggetti coinvolti. In quest’ottica sarà possibile progettare e raggiungere economie di scala all’interno delle strutture cooperative interessate, organizzando servizi e lavori comuni, condividendo impianti e risorse, e soprattutto, aggregando e programmando l’offerta. Con queste iniziative – conclude Roggerone – la CIA continua a promuovere l’agricoltura eroica del ponente ligure”.

(*) l’iniziativa promozionale proposta dal CIPAT, prestatore di servizio accreditato da Regione Liguria, nell’ambito del PSR 2014-2020 (Mis. 16.4

Olio d’Oliva Dop Riviera Ligure: Cinque nuovi soci nel Ponente Ligure

olio

Nuovi associati entrano a far parte degli EVO Dop Riviera Ligure. Per il Ponente essi sono:

L’Azienda Agricola Bassan di Pompeiana.

l’Azienda Agricola Cà Sottane di Borgomaro. Che ha anche un agriturismo con ristorante.

La Amoretti & Gazzano di Diano Borganzo.

La Cooperativa Olivicola di Arnasco.

La Amerio Andrea, con il suo “Olio delle Alpi”, tra Ortovero e Pietra Ligure.

Dettagli e particolari sul seguente link:

https://www.italiaatavola.net/olio/olio/2019/9/5/olio-d-oliva-dop-riviera-ligure-sette-nuovi-soci-per-consorzio/62620/

Calano i prezzi del vino…

Vino e prezzi, ancora giù le quotazioni: crollano i vini comuni, ma soffrono anche Dop e Igp.

Le rilevazioni (Luglio 2019) di Unioncamere e Borsa Merci Telematica Italiana, analizzate da WineNews. L’articolo completo è sul seguente link: https://winenews.it/it/vino-e-prezzi-ancora-giu-le-quotazioni-crollano-i-vini-comuni-ma-soffrono-anche-dop-e-igp_396765/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=winenews-1&utm_content=la-prima

ADOTTA UN ULIVO: finalmente una buona iniziativa! In Francia, con le vigne lo fanno da decenni…

uliveti Pietrabruna

 

La cooperativa Chico Mendes Altromercato di Milano,  ha lanciato una offerta per salvare un antico uliveto nel Parco  Naturale della Maremma, nel Grossetano, di oltre 30.000 ulivi secolari, per rimetterli in attività. Dall’inizio   del progetto sono già stati salvati 10.000 ulivi e si intende salvarne altri 500 ulivi. Dalle piante   adottate sono stati già prodotti 5.000 litri di olio extravergine d’oliva,   per un totale di 3.000 bottiglie. Maggiori info sul sito : www.wine news.it dal quale ho tratto la segnalazione

Uliveti Aperti, una bella iniziativa promozionale per la Liguria! Ne sapevate qualcosa?

uliveti PietrabrunaLa prima edizione dell’iniziativa di OLIVETI APERTI organizzata dal Consorzio di Tutela Olio Dop Riviera Ligure, ha ricevuto molta attenzione da parte dei partecipanti.  Verso la coltivazione tradizionale degli uliveti liguri, verso il mondo dei muri in pietra a secco e quant’altro contraddistingue la Liguria rispetto ad altre regioni dove l’olivicoltura è più facile e addirittura meccanizzabile. 

Gli eventi sono stati promossi addirittura con incontri formativi a Milano (da Filippo La Mantia);  a Torino (da Giuseppe Lisciotto a Les Petites Madeleines);  a Bologna (da Emanuele Petrosino de I Portici );  infine  a Treiso (da Maurilio Garola del La Ciau del Tornavento).

Però, purtroppo,  l’impressione è che, a parte il mondo degli organizzatori, dei partecipanti e dei convitati, tutti ovviamente interessati alla buona riuscita dell’iniziativa, la notizia e i suoi echi, non sono arrivati quanto sarebbe stato opportuno al grande pubblico dei consumatori italiani e, tanto meno, stranieri …   Che peccato!

 

Horeca: l’olio DOP Riviera Ligure incontra la grande ristorazione

1 olioPer la seconda edizione sono in programma quattro eventi esclusivi in quattro aree dalla grande tradizione enogastronomica: Milano, Torino, Bologna e le Langhe. Ad accogliere le iniziative della campagna “Qualità Certificata nell’Alta Cucina” , una giornata si è già tenuta il 15 aprile presso Oste e Cuoco di Milano dello chef Filippo Lamantia,  le prossime saranno il  20 maggio, 27 maggio, 3 giugno, al Ristorante Les Petites Madeleines di Torino affidato allo Chef Giuseppe Lisciotto, al Ristorante I Portici con lo Chef Emanuele Petrosino, al Ristorante La Ciau del Tornavento dello Chef Maurizio Garola.

Per ogni appuntamento una degustazione tecnica gratuita rivolta a chi opera nei settori gastronomia di qualità, ristorazione e distribuzione di alto livello. Quattro ambienti differenti e un comune denominatore, l’olio Riviera Ligure DOP, nell’interpretazione di grandi chef.

Per ulteriori dettagli il sito è:  http://www.oliorivieraligure.it/psr-2014-2020/