Archivi categoria: Il mondo del vino

Le Cantine Leonardo producono vino con il metodo di Leonardo da Vinci

cantine leonardo 2

 

A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il suo “Metodo Leonardo”, segretissimo,  continua in esclusiva nelle Cantine Leonardo, che lo usano tutt’oggi adattandolo ai tempi. “Le sue pioneristiche intuizioni di ieri” – spiega la Leonardo Da Vinci Spa al sito WineNews - “possono oggi vivere grazie alla moderna tecnologia, anche nel vino. Leonardo è stato davvero geniale”. Per dettagli, info ulteriori,  etc…  il sito è il seguente: https://winenews.it/it/le-cantine-leonardo-celebrano-il-lato-di-wine-lover-e-wine-maker-del-genio-leonardo-da-vinci_385627/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=winenews-1&utm_content=la-prima

Vino e annate ancora “vive”: la “Vintage Chart” 2019 di “Wine Enthusiast”

Avete in cantina delle bottiglie dimenticate, di annate lontane?  Ogni anno  “Wine Enthusiast” (ed. italiana Kerin O’Keefe),  pubblica le sue valutazioni sulle ultime 25 annate dei migliori vini del mondo. La tabella è quella sopra.

Approfondimenti su : https://winenews.it/it/vino-e-annate-ecco-la-vintage-chart-2019-di-wine-enthusiast-con-le-valutazioni-dal-1993_385463/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=winenews-1&utm_content=la-prima

 

SOMMELIER AISP: ammesso solo chi ha l’attestato scolastico riconosciuto e lavora come sommelier, almeno prevalentemente.

ASPI SommelierL’AISP (Associazione Italiana Sommellerie PROFESSIONALE), unico ente italiano membro di ASI, Association de la Sommellerie Internationale, è impegnata, fin dalla sua fondazione, nella battaglia per il riconoscimento giuridico e per la disciplina della figura professionale del Sommelier. In un loro Convegno Nazionale (nella foto: i relatori tra cui il “nostro” Piero Sattanino di Bordighera)  hanno ricordato l’importanza del ruolo del Sommelier Professionista, ovvero chi ha conseguito l’attestato in seguito a un curriculum scolastico riconosciuto ed esercita la professione di Sommelier come attività esclusiva o preminente. I contenuti dei lavori potete trovarli sul seguente link:

http://www.cronachedigusto.it/component/content/article/27009-qil-sommelier-ha-un-ruolo-fondamentale-sia-riconosciuto-come-professionistaq.html

La casa compie 4 secoli e salva il Sauternes in una botte di… cristallo Lalique.

botte cristalloSi tratta della Château Lafaurie-Peyraguey  che ha fatto fabbricare una vera botte da 225 litri, ma in purissimo cristallo Lalique (2 anni per ultimarla)  e l’ha riempita del prestigioso vino dolce. Maggiori dettagli sul seguente link: https://winenews.it/it/chateau-lafaurie-peyraguey-festeggia-400-anni-con-una-botte-di-cristallo-a-dimensione-naturale_383112/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=winenews-1&utm_content=la-prima

San Valentino: tutti pazzi per lo Champagne Rosé

Sul sito Il Golosario Paolo Massobrio scrive: “Tutti pazzi per lo Champagne rosé. A due giorni da San Valentino, la versione in rosa del quotatissimo vino francese domina la scena e fa il pieno di nobiltà e consensi soprattutto tra i giovani.”. In effetti, guardate un po’ cosa ho ricevuto dalla Moet! Moet (1)

“MOËT & CHANDON ROSÉ TREASURED TIES Edizione limitata La Maison celebra la sua iconica cravatta  con un design giocoso e ondeggiante

Moët & Chandon Rosé Impérial Treasured Ties Edizione Limitata è la più giocosa declinazione dell’iconica cravatta nera che svetta sull’inedita Moët & Chandon Rosé Impérial, eccezionalmente vestita in rosé per l’occasione. Con il suo design leziosamente ammiccante Treasured Ties reinterpreta i codici classicamente distintivi della Continua a leggere